post:


INIZIO CORSI 2019 30 SETTEMBRE TUTTI I LUN. MER. VEN. DALLE ORE 20.00


lo stile della Mantide è un’altro stile imitativo delle movenze degli animali. I movimenti sono caratteristici della mantide religiosa ed includono attacchi e difese fondamentali delle arti marziali. Questo stile vanta un assortimento di forme che ricadono tanto negli stili del nord quanto in quelli del sud. Lo stile del nord della mantide è stato codificato da Wang Lang della contea di Jimo nella provincia dello Shangdong durante il cambio dalla dinastia Ming a quella Qing. La leggenda dice che Wang era appassionato di arti marziali e andò a studiare wushu al tempio di Shaolin nella provincia dell’Henan. Dopo che il tempio fu dato alle fiamme dall’armata imperiale, Wang Lang ritornò a Jimo dove, a causa della bassa statura, era spesso picchiato dai praticanti più anziani. Wang praticò duramente per tre anni ma, per via della sua paura perse nuovamente il duello. Un giorno nella foresta vide una mantide che brandiva le sue zampe anteriori mentre combatteva con una grande cicala su un albero. Alla fine, la mantide uccise la cicala. Wang convenì che la mantide aveva un buon ritmo di attacco e difesa, controllava bene il combattimento e lo metteva a frutto con successo. Essa combatteva da lontano e da vicino con tecniche dure e morbide. Catturò allora un certo numero di mantidi e le portò a casa. Osservò con attenzione la loro guardia mentre combattevano, e codificò lo stile della Mantide icludendo i fondamentali dello Shaolin nelle tecniche della Mantide. Ci sono due versioni in merito all’origine dello stile della mantide; alcuni ritengono che Wang Lang lo codificò mentre combatteva i discepoli dello stile lungo codificato dal primo imperatore della dinastia Song: altri ritengono che durante il suo combattimento contro il guerriero Han Tong, Wang vide una mantide catturare una cicala e combattere con un serpente, e da lì trasse ispirazione. Lo stile della Mantide ha molte forme e diramazioni: le maggiori cinque scuole sono le seguenti: 1) Mantide delle Sette Stelle, chiamata anche Mantide Arhat, caratteristica per le posizioni delle Sette Stelle, le tecniche forti e i movimenti vigorosi. E’ uno stile forte, vigoroso e le sue posizioni sono comode e ampie. I fondamentali di questa scuola includono tecniche di pugno, di calcio, caricamenti di spalle e grande stabilità sia in difesa che in attacco. 2) Mantide del Fiore di Prugno, chiamato anche Taiji della Mantide del Fiore di Prugno, usa posizioni corte e i suoi movimenti sono continui, agili ed eleganti come fiori di prugno. Questo stile richiede un discreto senso del ritmo nell’esecuzione delle tecniche, la lentezza è enfatizzata, ma non va a discapito della destrezza e della generazione dell’energia. La forza è usata maggiormente in senso laterale piuttosto che diretto. 3) Mantide della Scimmia, conosciuta anche come Mantide delle Sei Combinazioni, che accentua tanto l’aspetto esterno che interno, cosicchè tre combinazioni diventano sei. La mente è usata per guidare i movimenti del corpo, e viene data la stessa importanza tanto all’aspetto fisico che mentale. Usa tecniche segrete piuttosto che tecniche comuni, e ricorre maggiormente all’uso dell’energia interna. 4) Mantide delle prese,chiamata anche mantide delle prese del fiore di prugno, dalla quale proviene, ma da cui si differenzia in quanto usa maggiormente tecniche di presa. Quando vi sono colpi forti, le mani assumono la forma del palmo, mentre ritirandosi assumono la forma a uncino. 5) Mantide dei gemelli. Deriva anch’essa dalla Mantide del fiore di prugno, ed è così chiamata per via dei movimenti molto simmetrici. Le caratteristiche dello stile della Mantide sono forza, potenza, destrezza, velocità, una combinazione di durezza e morbidezza, concretezza e inconsistenza e tecniche e colpi di attacco e difesa. E’ necessaria una buona padrinanza del combattimento e una capacità di realizzare velocemente la variata stuazione. Il combattente della mantide non attacca se non è attaccato; in quel caso vibra una serie di colpi in rapida successione. Questa caratteristica dello stile della mantide è ben nota ai praticanti di arti marziali cinesi. Una caratteristica comune dei vari stili della mantide è l’accuratezza delle azioni; il praticante della mantide si muove elegante ma potente e i suoi attacchi sono duri e portati con tecniche concatenate. Lo stile della Mantide stimola la capacità visiva, il lavoro con le mani, con i piedi e i movimenti del corpo sono molto veloci, agili e sicuri, e scelti con accuratezza. L’energia generata è forte ma non dura, cedevole ma non morbida, veloce ma non priva di ritmo. Lo Stile della Mantide vanta molte tecniche e può colpire gli avversari con un considerevole numero di tecniche e combinazioni di potenza e morbidezza.